Trieste

vis a vis

“Concatenazioni” è ideata da ISABEL CARAFI come una sorta di opera o installazione d’insieme, volta ad affascinare l’osservatore  ed a condurlo in un universo in continuo movimento rotatorio dove il presente si unisce al passato senza interrompere il magico filo della comunicazione. Una rigorosa coerenza creativa accomuna l’opera pittorica dell’Artista a quella delle sue sculture. Un segno deciso delinea le silohuettes, i volti marcati nel tratto eloquente; una rete di catene che si intersecano ospita il “volo” di fantastiche creature danzanti in un girovagare senza fine alla ricerca di un fraseggio universale.
Dalle grandi tele frammenti di pensiero vengono catturati in quelle più piccole, a ricordo di universi lontani nel tempo; concretezza del presente in una vivida catarsi cromatica dove il visitatore viene magicamente attratto spaziando fra strutture che, da anelli di catena, divengono isole, città, figure. Parte di esse rivive nelle sculture, la forma acquista dimensione e si trasforma, nella plasticità del legno, quasi in essere animato. Un percorso espositivo di notevole interesse, graffiante, originale, dove ogni minimo particolare ha una storia ed ogni storia esprime la profonda e complessa vitalità espressiva dell’Artista.

Maria Luisa Runti,
Trieste

Posted in Blog. RSS 2.0 feed.